Le parole sono intonate.
È l’intonazione che le rende dolci, amorevoli,
morbide tondeggianti.
Possono essere anche dritte, sicure, presuntuose.
L’uso delle parole, verso noi stessi e gli altri, genera
gabbie o porte.
Anche attraverso il loro uso operiamo scelte,
generiamo visione, mettiamo in comune la nostra
intelligenza con quella degli altri.
Il libro si pone l’obiettivo di partire da alcune parole a noi note e individuare le credenze che ci limitano e ci potenziano nel vivere con noi stessi e gli altri.

Intervista completa direttamente sul nostro canale NgTv

VIDEO COMPLETO